18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


19 luglio 2008

Cinema al Belvedere
















Si è inaugurata sabato scorso la nuova edizione di Cinema al Belvedere, manifestazione che da oltre un decennio è parte integrante dell’Estate Romana e che si svolge, fino al 10 agosto, al Belevedere Cederna, panoramica passeggiata sospesa sui Fori Imperiali. Curata da Paola Livraghi ed organizzata dall’associazione culturale Primato, Cinema al Belvedere è una retrospettiva dedicata al cinema ispirato al romanzo giallo e di costume noir; oltre alla proiezione di pellicole d’annata -in bianco e nero ed in caso in lingua originale-, anche, per il mese di luglio, incontri letterari, presentazione di libri, reading e conversazioni con gli autori, oltre ad una mostra inerente il periodo di riferimento della manifestazione, curata da Ernesto G. Laura.
Cinema al Belvedere per questa edizione ha per tema le dark ladies, le cattive signore del giallo: Greta Garbo, Bette Davis, Marlene Dietrich, dunque, ma anche Rita Hayworth, Joan Crawford e Marilyn Monroe tra le altre.
Cinquanta pellicole -di cui otto in versione originale con sottotitoli-, pietre miliari di questa arte: L’Angelo Azzurro, Mata Hari ed Ossessione, ma anche Cronaca di un amore e La Fiamma del Peccato.
Ispirandosi al centenario della Giornata Internazionale della Donna, l’edizione 2008 di Cinema al Belvedere vuole far omaggio alla donna nella cinematografia noir del Novecento, mettendo in luce il suo passaggio da “pupa del gangster” a “bella procace ma stupida”, fino alla doppiogiochista spietata e cinica in grado di far compiere delitti agli uomini da lei soggiogati.
Del resto, la splendida Dietrich/Lola Lola, rivolgendosi al professore Emil Jannings in L’Angelo Azzurro, diceva di sapere che sarebbe tornato, perché, da lei, “tornano tutti”; per questa volta, l’appuntamento è al Belvedere Cederna.

Fino al 10 agosto
Cinema al Belvedere – Dark Ladies, Le Cattive Signore del Giallo
Belvedere Antonio Ciderna – Ingresso Clivio Acilio
Via dei Fori Imperiali
Apertura Belvedere ore 19.00; Incontri letterari ore 20.30; Proiezioni primo spettacolo ore 21.30; secondo spettacolo: 23.30
Biglietto: 3 €, con possibilità d’abbonamento con piu’ ingressi fino a 55 € e riduzioni;
Infoline: 349.6748552

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 19-26.07.2008-

Selvaggia-mente facendo..

Lo Stilnuovo dello Junior Balletto di Toscana e la Fiesta Gitana

Tre giorni e due appuntamenti con la buona danza; questo il programma per la settimana proposto da Invito alla Danza, rassegna che, fino al 30 luglio ha luogo, nella sua XVIII edizione, a Villa Doria Pamphili.
Lo Junior Balletto di Toscana sarà il protagonista dello spettacolo Stilnuovo, in scena il 22 luglio e frutto del progetto speciale “Idea…Domani”; il titolo della serata ha diverse interpretazioni, prima fra tutte l’inconfondibile stile nuovo della compagnia, intenta da sempre a dare spazio ai giovani talenti della coreografia contemporanea.
A comporre lo spettacolo, tre balletti: Sonata in La minore -una coreografia lirica, il cui nome deriva dall’omonima sonata di Franz Schubert, che vede in scena 15 ballerini, 3D -un passo a tre creato da Bigonzetti per evidenziare l’eterno scomporsi di un insieme che, tuttavia, per esistere, necessita di tutte le sue parti- ed, infine, La Sagra della Primavera, in cui le coreografie di Cristina Rizzo, su musiche di Stravinsky, sono create appositamente per 12 interpreti maschili.
Il 24 e 25 luglio sarà invece la volta della Compagnia Antonio Marquez e della sua Fiesta Gitana, spettacolo presentato in prima nazionale con coreografie di Marquez e Coral Currillo che, su musica tradizionale eseguita dal vivo, crea uno spaccato sugli scenari dell’Andalusia.

Fino al 30 luglio
Invito alla Danza
22 luglio:
Stilnuovo
24 e 25 luglio:
Fiesta Gitana
Biglietto unico 22 luglio:15 €, con riduzioni
Biglietti 24 e 25 luglio: dai 20 € ai 25 €, con riduzioni
Ore 21.15
Villa Doria Pamphili
Via di S. Pancrazio, 10
Infoline: 06.5881618

Saltantes - Terre in Danza

Presentato da Mediascena Europa, l’annuale itinerario tra danza e cultura alla scoperta delle bellezze del Lazio, Saltantes, approda questa settimana in diverse località della Regione.
Il 20 luglio, presso il Forte San Gallo di Nettuno, la Compagnia Nuova Euroballetto porterà sul mare lo spettacolo Angelo Terreno, dove le coreografie di Marco Realino sono legate all’opera musicale di Fabrizio de Andrè. Il 21 luglio, alla Corte Comunale di Formia, andrà invece in scena In volo con zero, in cui, sempre Realino, si è fatto trascinare dalle atmosfere dei testi e della musica di Renato Zero.
Presso il Chiostro di San Francesco di Rieti, la Compagnia Danza Prospettive di Vittorio Biagi presenterà il 22 lo spettacolo All’italiana..da Rossini a Fellini, mentre il 23 i Carmina Burana della Compagnia Balletto del Sud -con coreografie di Fredy Franzutti- approderanno al Forte Sangallo di Civita Castellana. Il 27 luglio, infine, la Compagnia Balletto Teatro Torino, sempre al Forte Sangallo di Civita Castellana, porterà in scena Petrushka, balletto di Matteo Levaggi su musiche di Stravinsky.

Saltantes – Terre in danza
Fino al 12 agosto
Varie località, a seconda delle date
Spettacoli ore 21.30
Biglietti: dai 5 € ai 12 €
Infoline: 06.8413192
http://www.mediascena.it


Bolero, serata d’autore al Feronia Festival

Una miscellanea di quattro coreografie del Balletto di Roma è lo spettacolo Bolero, serata d’autore, in scena il 24 luglio all’interno del Feronia Festival, inauguratosi la scorsa settimana. Mauro Bigonzetti, Eugenio Scigliano, Milena Zullo e Fabrizio Monteverde i rispettivi coreografi, che propongono, in prima regionale dopo una fortunata tournée, i migliori lavori della Compagnia finora realizzati.

24 luglio
Bolero, serata d’autore
Feronia Festival
Via Tiberina, Km 18,500
Biglietti: dagli 8 € ai 13 €Infoline: 06.9032762

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 19-26.07.2008-

TelecoMusica in Russia

Quarto ed ultimo appuntamento del giro del mondo in concerto di Telecom e dell’Accademia di Santa Cecilia quello del 23 luglio, alle 21.00, presso la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Le inquietanti atmosfere di Una notte sul Monte Calvo di Musorgskij apriranno l’omaggio alla Russia, seguite da le Danze Polovesiane tratte da Il principe Igor di Borodin.
Se l’opera di Musorgskij è diventata famosa in tutto il mondo grazie al film Fantasia di Walt Disney, le Danze di Borodin sono tra le musiche adattate ad un balletto tra i piu’ suggestivi di sempre, oltre ad essere l’opera piu’ significativa del compositore nato a San Pietroburgo.
L’omaggio ad una delle terre piu’ belle al mondo prevede inoltre l’esecuzione della Sinfonia n. 4 in fa minore Op. 36 di Tchaikovsky, immancabile compositore in un viaggio nella sua amata patria; composta simultaneamente all’opera Evgenij Onegin nel 1877, questa Sinfonia fu dedicata dall’autore alla cara amica Nadehzda ed è da lui stesso definita come “senza dubbio la migliore mai scritta finora”.
A dirigere l’Orchestra ed il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ancora una volta una bacchetta prestigiosa, quella di Nicola Luisotti, dall’anno prossimo direttore dell’Opera di San Francisco e debuttante direttore, lo scorso dicembre, dei Berliner Philarmoniker nel Requiem di Dvorak.
Un ultimo appuntamento in giro per il mondo, dunque, da non perdere assolutamente; sebbene la distanza sia molta, infatti, la Russia non potrà, almeno per una sera, esser poi così lontana.

23 luglio
TelecoMusica – Notte Russa
Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Nicola Luisotti Direttore
Ore 21.00
Auditorium Parco della Musica – Cavea
Via P. de Coubertin
Biglietti: dai 15 € ai 30 €
Infoline: 06.8082058
-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 19-26.07.2008-

Selvaggia-mente...Classica!

Verdi tra a S. Paolo entro le Mura e Caracalla

Il 19 ed il 26 luglio, alle 20.30, i Virtuosi dell’Opera di Roma eseguiranno nella Sala 1 della Chiesa di S. Paolo entro le Mura una delle piu’ belle opere di Giuseppe Verdi: La Traviata, opera in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave.
Ancora Verdi, invece, a Caracalla, dove il 19, 22 e 24 luglio avranno luogo le ultime tre rappresentazioni dell’Aida, con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Antonio Pirolli ed il Coro diretto dal Maestro Andrea Giorgi.
Sempre a caracalla, il 20 ed il 23 luglio, infine, le ultime due rappresentazioni della Lucia di Lammermor, diretta da Antonello Allemandi, sempre con Andrea Giorgi a dirigere il coro del Teatro dell’Opera.

19 e 26 luglio: Traviata
Chiesa di S. Paolo entro le Mura
Via Nazionale 16 a
Biglietti: dai 25 € ai 35 €

19, 22 e 24 luglio: Aida
20 e 23 luglio: Lucia di Lammermor
Terme di Caracalla
Via delle Terme di Caracalla
Biglietti: dai 21 € agli 80 €
Infoline: 06.48160255 – 06.4817003

Il Flauto magico a S. Ivo alla Sapienza

All’interno dei concerti organizzati per la sua XXVII stagione concertistica, l’International Chamber Ensemble, diretta dal Maestro Francesco Carotenuto, eseguirà il 22, 23, 25 e 26 luglio Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart. Luogo del concerto il cortile di S. Ivo alla Sapienza, a Corso Rinascimento. La regia dell’opera è affidata a Richard Harrel, mentre i testi alle voci della Compagnia di canto dell’Opera Academy.

22, 23, 25 e 26 luglio
Il flauto magico
Cortile di S. Ivo alla Sapienza
Corso Rinascimento, 40
Biglietti: dai 10 € ai 25 €
Infoline: 06.86800125


Opera sotto le stelle a Villa Doria Pamphili

Il 20 luglio, alle 21.30, all’interno della Casa dei Teatri di Villa Doria Pamphili, si apre la decima edizione di Opera sotto le Stelle, che terminerà il 27 luglio.
Per l’apertura della manifestazione, è stata scelta La Traviata di Giuseppe Verdi, con la regia di Zuara –Mencarini; la direzione d’orchestra è affidata al Maestro Maurizio Corazza, mentre quella del coro al Maestro Mario Pellegrino.

Opera sotto le stelle - La Traviata
20 luglio
Casa dei teatri
Ore 21.30
Villa Doria Pamphili – Villino Corsini a Largo 3 giugno 1849
Ingresso da Via San Pancrazio, 10
Biglietti: 22 €, con riduzioni
Infoline: 06.9668397


-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 19-26.07.2008-

12 luglio 2008

Luglio in Musical

Appuntamento quanto mai allettante quello che la Casa del Cinema da agli amanti del musical: un mese intero -con un'appendice i primi di settembre- dedicato ad un genere non solo molto apprezzato dal pubblico, ma anche tra i piu' prolifici qualitativamente nella storia della cinematografia mondiale: il musical, per l'appunto.
A partire dagli Anni Cinquanta ad oggi, dunque, la rassegna Luglio in Musical propone tutte quelle opere che, anche se involontariamente, sono diventate fenomeni di costume, dettando mode e tendenze; dopo esser partiti con Cantando sotto la pioggia di Stanley Donen e Gene Kelly (definito dall'American Film Institut il decimo nella classifica dei piu' belli di sempre) ed aver proseguito con E' nata una stella di Cukor, Cabaret di Bob Fosse -con la splendia Liza Minnelli- e Jesus Christ Superstar di Jewison, per questa settimana sono previste le proiezioni di altri grandi capolavori del genere.
Il fantasma del palcoscenico di Brian De Palma, il 14 luglio, quindi, seguito il 16 dal The Rocky Horror Picture Show di Jim Sherman; creato attraverso una fusione di temi tratti dal Fantasma dell'Opera, il Gobbo di Notre Dame, Il ritratto di Dorian Gray ed il Faust, l'opera di de Palma si caratterizza per essere uno dei pochi musical horror-thriller, mentre il geniale film di Sherman -basti pensare che uscì ben 38 anni fa, tratto dall'omonimo spettacolo teatrale di Richard O'Brien- fece scandalo per i numerosi ruoli trasgressivi, visessuali e di travestitismo presenti.
Il 17 e 18 luglio, inoltre, due dei film che hanno fatto la storia del cinema internazionale: Hair di Milos Forman e Flashdance di Adrian Lyne. 
Se l'uno si caratterizza per il coraggio della denuncia politica e la professione di liberalità dei costumi realizzati attraverso un finto climax comico, l'altro, uscito in pieni Anni '80 quasi in contemporanea con lo splendido Fame, ha contribuito non solo a far sognare aspiranti ballerini ed artisti, ma anche a dare il coraggio di intraprendere una carriera faticosa e piena di sacrifici come quella. Sarà proprio con Fame (Saranno Famosi), di Alan Parker, proiettato il 25, che la rassegna Luglio in Musical darà appuntamento ai primi di settembre per qualche ulteriore giorno di grande cinema.
In caso di condizioni climatiche avverse, le proiezioni si effettueranno, anziché al teatro all'aperto, nella Sala Deluxe della Casa del Cinema.

Luglio in Musical
Fino al 25 luglio
Casa del Cinema - Teatro all'aperto
Largo Marcello Mastroianni, 1 - Ingresso da Piazzale del Brasile
Ingresso gratuito
Infoline: 06.423601

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 12-19.07.2008-

Selvaggia-mente facendo...

Con Invito alla Danza, Instinto ed il Cannes Jeune Ballet

Prosegue la rassegna Invito alla Danza a Villa Doria Pamphili, che ospiterà la XVIII edizione di questa manifestazione fino al 30 luglio.
In scena il 15 luglio lo spettacolo Instinto, presentato dalla Pasiones Compant, un musical di tango con le coreografie di Adrian Aragon ed Erica Boaglio.
Una ragazza di quartiere scopre all'improvviso il suo potere di seduzione, utile a salire velocemente la scala sociale; l'istinto che da il nome allo spettacolo rappresenta i diversi passaggi psicologici dei protagonisti, che, noncuranti degli altri e delle regole, si lasciano andare alle proprie sensazioni, per poi però maturare e riscoprire i valori fondamentali, quali, ad esempio, l'amicizia.
Una fusione di tango argentino, danza moderna, musica e canto raccontano questa storia di istinti primordiali bilanciati alla fine dalla ragione; un'energia comunicativa ed istintuale che non può esprimersi con un'unica modalità coreografica.
Per il 17 luglio, invece, in cartellone lo spettacolo Emergences, presentato in prima nazionale in esclusiva per Invito alla Danza, all'interno del progetto speciale Idea..Domani.
Il cast del Cannes Jeune Ballet sarà impegnato in diversi stili e linguaggi espressivi, essendo proposti i capisaldi della coreografia mondiale assieme a momenti piu' umoristici e coreografie contemporanee: Coppelia (il divertissement ed il pax de deux), dunque, ma anche Allegro Brillante (balletto creato nel 1956 per il New York City Ballet da Balanchine) e Chassé Croisés (con musiche di Hector Berlioz, in cui si alternano vorticosamente sei coppie di ballerini), senza dimenticare il lavoro del contemporaneo Cyprien Emanuelli, Vous avez dit Bizzarre?, con musiche di Antonio Vivaldi ed il barocco che fu della sua epoca.

Fino al 30 luglio
Invito alla Danza
15 luglio: Instinto
17 luglio: Emergences
Biglietti 15 luglio: dai 18 € ai 25 €
Biglietto unico 17 luglio: 15 €, con riduzioni
Ore 21.15
Villa Doria Pamphili
Via di S. Pancrazio, 10
Infoline: 06.5881618

Saltantes- Terre in danza

Fino al 12 agosto, Mediascena Europa presenta Saltantes, l'annuale itinerario tra danza e cultura alla scoperta delle bellezze del Lazio. Per l'edizione 2008, è stato scelto il sottotitolo Terre in danza, al fine di sintetizzare come l'obiettivo di quest'ente sia la valorizzazione del territorio e delle sue risorse culturali attraverso la tradizione dello spettacolo dal vivo.
Il 14 luglio, dunque, a Nettuno, presso il Forte San Gallo, sarà in scena All'italiana...da Rossini a Fellini, della compagnia Danza Prospettiva di Vittorio Biagi, un percorso ispirato dalle musiche di grandi autori e compositori, già presentato in chiusura della manifestazione Itali@arte 2008 di inizio mese. Il 15 ed il 16 luglio, sede di Saltantes, sarà Tarquinia, dove verranno allestiti nel Chiostro di San Marco, Merlino e altre storie, della compagnia Excursus, e L'angelo terreno, della Nuova Euroballetto; se col primo si sarà trasportati in una medievale partita a scacchi senza soluzione, col secondo, le coreografie di Marco Realino sono legate all'opera musicale di Fabrizio De Andrè.
Di nuovo la compagnia Danza Prospettiva di Vittorio Biagi -e di nuove al Forte San Gallo di Nettuno. sarà la protagonista dell'appuntamento successivo, del 18 luglio; titolo di questo secondo spettacolo della compagnia, però sarà Savor Mediterraneo, nato dall'incontro tra il coreografo ed il violinista e compositore napoletano Vito Mercurio.

Saltantes . Terre in danza
Fino al 12 agosto
Varie località, a seconda delle date
Spettacoli ore 21.30
Biglietti: dai 5 € ai 12 €
Infoline: 06.8413192

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 12-19.07.2008-

Selvaggia-mente...Classica!

Verdi e Donizetti a Caracalla


L'Aida e la Lucia di Lammermoor si alterneranno sul palco delle Terme di Caracalla, nella produzione del Teatro dell'Opera. Maestro concertatore e direttore dell'opera di Verdi sarà il Maestro Antonio Pirolli, mentre Maestro del Coro Andrea Giorgi; la regia è di Maurizio Di Mattia, le scene di Andrea Miglio e le coreografie di Amedeo Amodio.
La Lucia di Lammermoor, invece, debutterà a Caracalla il 18, restandoci fino a fine mese.
La direzione d'orchestra è affidata al Maestro Antonello Allemandi, quella del coro ad Andrea Giorgi; la regia è di Pier Francesco Maestrini, mentre scene e costumi sono di Carlo Savi.

Fino al 24 luglio: Aida
Dal 18 al 31 luglio: Lucia di Lammermoor
Terme di Caracalla
Via delle Terme di Caracalla
Biglietti: dai 21 € agli 80 €
Infoline: 06.48160255- 06.4817003

I concerti del Tempietto

Se alla Casina delle Civette di Villa Torlonia, domani, si potrà ascoltare molta della produzione musicale per pianoforte di Chopin (Notturni, Polacche, Mazurche) eseguite da Ede Ivan, presso il Teatro Marcello, con Francesco Di Gregorio al pianoforte, sarà invece la volta di Scarlatti, Mozart, Liszt, Rachmaninov e Chopin.
Proseguono, infatti, i concerti organizzati dal Tempietto, che, fino a fine settembre, ha programmato una stagione di musica presso il Teatro Marcello e, per un periodo piu' limitato, presso la Casina delle Civette di Villa Torlonia.
Tutte le sere, dunque, concerti di musica classica in entrambe le locations; inoltre, grazie alla collaborazione con alcune ambasciate, anche concerti speciali, come quello del 17 luglio presso la Casina delle Civette, che, con la collaborazione dell'Ambasciata di Giordania, presenta Nawazen - Le Trio KHOURY, o come quello del 18 -questa volta al Teatro Marcello- che, grazie all'Ambasciata di Uruguay presenta A traves del Tango, con la Hector Ulises Passerella Ensemble.

Concerti del Tempietto
Fino al 28 settembre
Teatro Marcello /Casina delle Civette di Villa Torlonia
Via del Teatro Marcello, 44/ Via Nomentana, 70
Biglietti: 15 €
Infoline: 06.87131590

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 12-19.07.2008-

07 luglio 2008

Mercedes Sosa in concerto

Un evento unico all'interno della rassegna Luglio Suona Bene all'Auditorium: il 9 luglio, infatti, si esibirà nella Cavea Merecedes Sosa, tra le maggiori cantanti popolari argentine viventi.
Tra i fondatori del Movimiento del Nuevo Cancionero, vòlto al rinnovamento della canzone popolare attraverso la rappresentazione della vita quotidiana argentina, la Sosa ha alle spalle una lunga ed affermata carriera, sia in patria che all'estero.
Soprannominata dai suoi fan La Negra per via dei suoi lunghi capelli neri, è tuttavia meglio conosciuta come "la voce di chi non ha voce"; impegnata non solo ad un rinnovamento musicale, infatti, la Sosa ha cantato i dolori e le fatiche della sua gente e di quell'Argentina che, sebbene senza accusarla esplicitamente di qualcosa, alla fine degli Anni '70 le impedì di cantare in patria e la obbligò ad emigrare in Europa, attendendo lì la caduta del regime militare.
Impossibile, dunque, farsi sfuggire l'occasione di essere ammaliati dalla sua voce.

9 luglio
Luglio Suona Bene - Mercedes Sosa in concerto
Auditorium Parco della Musica - Cavea
Ore 21.00
Via P. de Coubertin
Biglietti: 15 € e 20 €
Infoline: 06.80241281

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 5-12.07.2008-

06 luglio 2008

Selvaggia-mente facendo...

Il Menske di Vandekeybus a Villa Adriana

Menske, in dialetto fiammingo, è il diminutivo di "uomo"; un diminutivo che evoca tenerezza, fragilità, esistenza di limite. Menske è anche il titolo dell'ultimo lavoro di Wim Vandekeybus ed Ultima Vez, che hanno creato rispettivamente regia, coreografia, scene e testi di questo spettacolo, in scena a Villa Adriana a Tivoli il 10 e l'11 luglio.
Diverse dunque le domande a monte di questo lavoro; cosa si fa quando i valori dominanti si svuotano del loro senso? Quando le convinzioni ancestrali verranno sradicate, sapremo gettarci nello sconosciuto con timore o con coraggio? O piuttosto resteremo immobili, incapaci di adattarci?
Dieci danzatori/attori, di otto differenti nazionalità e lingue cercheranno di dare delle risposte a queste domande, con un lavoro di costante invasione dell'immaginazione e delle capacità fisiche degli interpreti, cònsono al timbro artistico di Vandekeybus, applauditissimo al Festival Equilibrio.

10 ed 11 luglio
Menske
Villa Adriana - Tivoli
Ore 21.00
Biglietto unico: 15 €
Infoline: 06.80241281

Torna Invito alla Danza a Villa Pamphili

Si è inaugurata il 3 luglio la XVIII edizione di Invito alla Danza, la consueta rassegna che si tiene all'interno di Villa Doria Pamphili.
Questa sera in scena i giovani coreografi del Teatro alla Scala di Milano, che con Sphairos presentano quattro coreografie ispirate all'unione armonica degli elementi; l'8 luglio, invece, sarà la volta delle nuove stelle del balletto, riunite appositamente dai piu' importanti teatri europei per un galà di etoils: provenienti dall'Opera di Parigi, dal Royal Ballet di Londra, dall'Opera di Vienna, piuttosto che dal Teatro alla Scala di Milano, interpreteranno i balletti piu' conosciuti, come Il Corsaro od il Don Chisciotte. A chiudere la rosa dei partecipanti alla serata, colui che è stato definito "il nuovo Baryshnikov", Danil Simkin.
Il 10 e l'11 luglio, Balletto 90 presenterà invece in prima assoluta Sahara, con le coreografie di Walter Matteini e la partecipazione straordinaria dell'etoile Giuseppe Picone.

Dal 3 al 30 luglio
Invito alla Danza
5 luglio: Sphairos, posto unico 15 €
8 luglio: Le nuove stelle del balletto, biglietti dai 20 € ai 25 €, con riduzioni
10 ed 11 luglio: Sahara, biglietti dai 16 € ai 20 € con riduzioni
Ore 21.15
Villa Doria Pamphili
Via di San Pancrazio, 10
Infoline: 06.5881618

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 5-12.07.2008-

Cinemascope in Musica

Anche quest'anno l'Accademia di Francia si rende protagonista di rilievo all'interno delle manifestazioni dell'Estate Romana, e lo fa, di nuovo, attraverso una rassegna cinematografica all'aperto, nei giardini di Villa Medici.
Se da un lato si è appena conclusa la prima parte dell'omaggio cinematografico dedicato a Tati e Fellini, dall'altro, da lunedi 7 fino all'11, si terrà Cinemascope in musica, con la proiezione di film che, in modi diversi, presentano le molteplici possibilità dell'utilizzo della musica nel cinema, dal musical alle grandi colonne sonore.
Sia il cinemascope che la colonna sonora, infatti, sono due fattori che hanno notevolmente contribuito a rendere non solo piu' accattivante per un pubblico diverso il grande schermo, ma anche a cambiare, in maniera irrevocabile, il modo di fare cinema.
Del resto, proprio per contrastare la visione di film sul piccolo schermo, agli inizi degli anni Cinquanta, nacquero pellicole che, per la loro stessa essenza, potevano essere viste solo sul grande schermo, per mantenere la magniloquenza delle scene e dei colori in quei formati panoramici che così tanto perdono in una visione televisiva. Da qui, poi, la volontà di estendere le suggestioni anche ai suoni ed ai rumori, che, portando a concepire la musica come altro elemento di narrazione da porre sullo stesso piano del girato, ebbe la sua massima realizzazione nei film musicali e musical veri e propri, nati poco dopo.
In programma, pertanto, il celebre musical di Cukor E' nata una stella (il 7 luglio), ma anche una delle piu' riuscite collaborazioni tra Hitchcock e Bernard Hermann, Intrigo Internazionale (il 9 luglio). 
Bob Dylan e Leonard Cohen sono invece i compositori delle colonne sonore, rispettivamente, di Pat Garrett & Billy the Kid, -diretto da Sam Peckinpah, in cui Dylan ebbe anche un ruolo da co-protagonista- e I compari, di Robert Altman, che verranno proiettati l'uno l'8 luglio e l'altro il 10.
A chiudere questa seconda edizione della rassegna di cinema all'aperto, l'11 luglio, un film in anteprima per Roma e direttamente proveniente da questa edizione del Festival di Cannes: Lola Montès, di Max Ophuls, nella sua versione interamente restaurata, del tutto fedele a quella voluta dal regista, con colori, suono e formato originali.
Tutte le proiezioni sono in versione originale e con sottotitoli in italiano.

Dal 7 all'11 luglio
Cinemascope in Musica
Accademia di Francia a Roma - Villa Medici
Viale Trinità dei Monti, 1
Biglietti: 5 € intero, 3 € ridotto
Proiezioni: ore 21.30, con accesso ai giardini ed alla caffetteria a partire dalle ore 20.30
Infoline: 06.67611

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 5-12.07.2008-

05 luglio 2008

Selvaggia-mente...Classica!

E lucean le stelle alla Sapienza


Presso la facoltà di ingegneria, all'interno della città universitaria de La Sapienza, serate in musica organizzate dall'Associazione Culturale Pan Ars: è la rassegna E lucean le stelle, che si terrà fino all'8 agosto presso il Chiostro di San Pietro in Vincoli.
In programma per il 5 e 6 luglio due operette: Cin Cin La e Varietè d'Operetta, mentre l'8 ed il 12 luglio è la volta del Requiem K 626 di Mozart.

Fino all'8 agosto
E lucean le stelle
Ore 21.00
Università La Sapienza - Facoltà di Ingegneria, Chiostro di S. Pietro in Vincoli
Biglietti: 20 € interi, 15 € ridotti, per le operette 25 € interi, 20 € ridotti
Infoline: 06.45504115

Splendore Barocco a Villa Doria Pamphili

Per la rassegna I concerti nel Parco presso Villa Doria Pamphili, il 12 luglio l'Orchestra da Camera Roma Classica, con Rocco Filippini al violoncello, presenta un programma non interamente barocco, però incentrato su Antonio Vivaldi, con l'esecuzione di concerti tratti da l'Estro Armonico Op. 3, opera dedicata dal compositore a strumento ad arco solista ed orchestra.
Il violinista Filippini, inoltre, eseguirà come solista il Concerto n.1 in Do maggiore di Haydn e le Variazioni sul Mosè di Rossini di Niccolò Paganini.

12 luglio
Splendore barocco
Orchestra da Camera Roma Classica
Rocco Filippini violoncello
Ore 21.30
Villa Doria Pamphili, area antistante la Casa dei Teatri
Via di S. Pancrazio, 10
Biglietti: dai 10 € ai 20 €
Infoline: 06.9668387

Notti romane tra il Teatro Marcello e la Casina delle Civette

Haydn, Mozart e Chopin i compositori che Dinu Constantinescu eseguirà al pianoforte il 5 luglio presso la Casina delle Civette all'interno di Villa Torlonia; con la fine di giugno, infatti, la manifestazione Notti Romane al Teatro Marcello ha visto il coinvolgimento anche di questa struttura, nelle locations adibite ai concerti di musica organizzati dal Tempietto.
Il 6, al Teatro Marcello, sarà la volta di Liszt, Barber e Chopin, le cui musiche verranno eseguite da Michele Pentrella al pianoforte, mentre il 7 luglio, sempre al Teatro Marcello e in collaborazione con l'Ambasciata di Colombia, il pianoforte di Fulvio Raduano e la voce del soprano Alexandra Zabala daranno vita ad arie tratte da Il pirata di Bellini, Il Rigoletto di Verdi, la Lucia di Lammermoor e l'Anna Bolena di Donizetti, eseguite insieme a musiche di Liszt, Rachmaninoff, Skrjabin e Chopin.
Fino al 12 luglio, tutte le sere doppi concerti per entrambi le sedi della rassegna, con musiche di Mendellsohn, Chopin, Bach e Beethoven...bisogna solo informarsi!

Fino al 28 settembre: Notti Romane al Teatro Marcello
Fino al 10 agosto: Sotto il cielo stellato di Villa Torlonia
Parco Archeologico del Teatro Marcello, Via del Teatro di Marcello, 44
Casina delle Civette di Villa Torlonia, Via Nomentana, 70
Ore 20.30
Biglietti: 15 €
Infoline: 06.87131590

-Pezzo pubblicato su RomaWeek del 5-12.07.2008-

04 luglio 2008

Traffic Torino Free Festival: intervista ad Alberto Campo


Dal 7 al 12 luglio si svolgerà la quinta edizione del Traffic Torino Free Festival, un festival di musica, ma non solo, molto apprezzato dal pubblico.

Se l'anteprima di questa edizione si svolgerà presso l'Arena Civica di Milano con il concerto dei Justice il 7 luglio, il giorno dopo saranno i Baustelle a riempire Piazza Cisterna di Biella -novità di quest'anno, infatti, è il coinvolgimento nella manifestazione di altre città e realtà, oltre quella torinese-, mentre fino al 12 si esibiranno artisti come i Massimo Volume, Tricky, i Sex Pistols e gli Afterhours.
Abbiamo incontrato Alberto Campo, uno dei direttori artistici del Traffic Torino Free Festival, che, insieme a Max Casacci, Fabrizio Gargarone e Cosimo Ammendolia ha gradualmente fatto di questo free festival un appuntamento davvero imperdibile.


- Dottor Campo, il Traffic Torino Free Festival è giunto alla sua quinta edizione; il segreto di questa manifestazione?
La cosa ovvia da dire è: la gratuità! Ma così ci fermeremmo sulla superficie delle cose. In realtà, il festival funziona anche perché a partire dalla musica traccia percorsi interdisciplinari, tra le righe propone nuove sonorità, accosta mondi differenti ed è un'avventura umana che dura alcuni giorni. Traffic offre cultura. Gratuitamente.

- Il Traffic Torino Free Festival non è solo un appuntamento di musica, ma anche di attività collaterali come cinema, letteratura, arte contemporanea. Da cosa nasce la decisione di creare un evento simile?
La sua vocazione interdisciplinare deriva da una considerazione banale: non è piu' possibile pensare alla musica al netto delle sue relazioni con altre forme di espressione: cinema, letteratura, arte contemporanea. Se la si vuole raccontare, è necessario creare un contorno appropiato.

- Com'è nata l'idea del Traffic Torino Free Festival?
L'evento nasce per rispondere ad un'esigenza della città, che vuole rendersi visibile nelle mappe del "traffico" giovanile. A mettere in moto il meccanismo è stata una sollecitazione dell'assessorato alla cultura del Comune di Torino, che sullo slancio post-olimpico intendeva riorganizzare l'offerta musicale estiva della città, realizzando un evento di richiamo su scala nazionale. Il progetto iniziale è stato redatto da Max Casacci dei Subsonica e me, e in seguito coinvolgendo, come primi interlocutori, esponenti di strutture cittadine quali Hiroshima Mon Amour e Multiplay, nelle persone di Fabrizio Gargarone e Cosimo Ammendolia.

- Data la molteplicità di eventi, diversi sono i luoghi della città che verranno coinvolti; in base a quali criteri sono stati scelti?
Alle disponibilità, innanzitutto. E poi in relazione alla funzionalità. Il cortile di palazzi storici del centro per gli eventi pomeridiani. Il foyer del Palaisozaki per il rave "legale" di chiusura chiamato Notte Verde. Le OGR, reliquia della Torino industriale, per il vernissage. Il circolo Giancarlo, ai Murazzi, per gli afterhour. Il verdissimo parco della Pellerina per il main stage. Ogni luogo ha un senso implicito: noi cerchiamo di valorizzarlo attribuendogli contributi appropriati.

- Di quale evento, tra quelli realizzati finora all'interno della vostra manifestazione, è piu' orgoglioso e perché?
Piu' di uno. I primi show italiani di Iggy Pop & The Stooges e Throbbing Gristle. La prima volta al mondo in cui Aphex Twin e il suo videomaker di fiducia Chris Cunningham si sono esibiti sullo stesso palco. Il ritorno in Italia dei Daft Punk. Nel piccolo: un concerto meraviglioso degli svedesi Jaga Jazzist. E qualcun altro lo dimentico di sicuro..

- Il fiore all'occhiello di questa edizione?
Dipende dai punti di vista. Come si dice, il diavolo sta nei dettagli. Il ritorno dei Massimo Volume. I Battles davanti a migliaia di persone. I Justice all'Arena Civica di Milano: nostra prima gita fuori porta.

- Quest'anno, oltre a Torino, sono state coinvolte anche le città di Milano e Biella. E' stato difficile coordinare il lavoro su questi tre fronti?
Il festival è come una creatura: cresce, a un certo punto esce di casa e si avventura nel mondo. Incontrerà rischi e opportunità. E' lo sviluppo naturale delle cose.

- Traffic Art e Traffic Cinema: ci può parlare di queste due sezioni del festival?
Vale ciò che dicevo prima: sono da anni elementi essenziali nella programmazione di Traffic. Nel caso specifico, insistono entrambi sulla nozione di punk. Nel cinema: con una selezione di film curata da Marco Philopat, pionere del fenomeno in Italia. Nell'arte contemporanea: con esposizioni a soggetto, tra cui la prima antologica in Italia di Jamie Reid, che realizzando copertine di dischi e flyers per i Sex Pistols ha codificato il segno grafico del punk.

- Tra gli artisti della musica internazionale presenti in questa edizione, ci saranno anche i Sex Pistols, l'11 luglio e Patti Smith, il 12. Anche i loro concerti saranno gratuiti; una decisione sicuramente sui generis. Come mai?
Traffic è sempre stato completamente gratuito. Lo dice l'intestazione: free festival. E' l'unico del genere di grandi proporzioni in Italia. L'eccezione che disturba la regola.

- Pezzo pubblicato su lineamusica.it il 3.07.2008-