18 marzo 2007: l"incipit


"Vieni a fare un giro dentro di me
o questo fuoco
si consumerà da sè.
E se una vita finisce qua
quest'altra vita
presto comincerà"

Con parole di altri (gli Afterhours), apro questo blog, con il fuoco che spero non si spenga mai.
Ho scritto molte parole, forse inutili o banali, o forse interessanti, irriverenti e divertenti.Le ho pubblicate altrove, ma a volte capita che dopo una giornata al mare si torni a casa solo con la sabbia nelle scarpe.
Ecco spiegato, quindi, il perchè di post retrodatati.
E' iniziata anche questa avventura..davanti, l'orizzonte. Sconosciuto. E per questo, assolutamente elettrizzante!
Buona lettura a tutti!


12 luglio 2009

Selvaggia-mente...facendo!

All’interno del FestiVAl, il Festival in scena nella splendida Villa Adriana di Tivoli fino al 16 luglio, l’appuntamento, questa settimana, è col grande flamenco.

Sul palco, ieri e oggi, la Compañia Israel Galván, con El final de este estado de cosas, redux, progetto diretto da Máquina PH che deve il suo titolo alla madre di Galván-, considerato il più innovatore dei ballerini di flamenco della Spagna di oggi-, la quale così intitolò il lavoro del figlio mentre era ancora in fase di completamento. Basato sulla lettura del testo biblico dell’Apocalisse, il balletto in scena anche questa sera ha il merito di raccontare attraverso il corpo, come difficilmente è possibile vedere, i molti simboli, le immagini, le visioni, i versi e le parole del testo a cui si riferisce, creando un nuovo linguaggio, che sublima l’espressione corporea della danza e va oltre allo stesso ballo flamenco, senza però distorcene il profondo sentimentalismo ed espressività.

Questo balletto, è un’anteprima del Festival Flamenco che si terrà il prossimo settembre all’Auditorium Parco della Musica.

Il 15 ed il 16 luglio, invece, è la volta del balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, che porta sul palco di Villa Adriana alcune delle migliori coreografie che ne hanno fatto la storia. Oltre, dunque, alle recenti creazioni su musiche dei Radiohead e Yan Tiersen (Radio and Juliette e Contradictions), anche pezzi storici quali In the Middle Somewhat Elevated, di William Forsythe, per un totale di otto coreografie suddivise in tre parti differenti.

FestiVAi di Villa Adriana

10 luglio: El final de este estado de cosas, redux, Compañia Israel Galván

Biglietti: 20 €

15 e 16 luglio: Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo

Biglietti: 25 €

Villa Adriana, Tivoli

Ore 21.00

Infoline: 892982

-Pubblicato su Roma Week del 10-17.07.2009-

Nessun commento: